venerdì 29 giugno 2007

Saluti romani nell'estate romana

L’estate fa caldo.

E capita di vedere un vecchietto di appena 93 anni salire su di un motorino (tranquilli, da passeggero) per recarsi al primo, ripeto PRIMO, giorno di lavoro. Il vecchietto risponde al nome di Erich Priebke e in gioventù, nel 1944, uccideva 335 ITALIANI innocenti a titolo di rappresaglia. Qualcuno pare si sia scandalizzato. Qualcuno pare non si sia scandalizzato. Ma d’estate c’è tanto caldo e forse era al mare, troppo lontano dall’asfalto su cui il motorino sfrecciava per scandalizzarsi.

Capita, e accidenti se non è grave, di dover apprendere che Clio Bittoni in Napolitano, la nostra first lady, venga investita mentre ATTRAVERSA LA STRADA SULLE STRISCE PEDONALI DI FRONTE AL QUIRINALE, e che riporti due bruttissime fratture ad una gamba (roba che 'ste cose manco alla moglie del fioraio a via della magliana succedono). Gli attentatori erano 2 vecchietti a bordo di una panda 750 di colore bianco che interrogati sul fatto si sono giustificati dicendo di non averla vista. Forse erano controsole, perché d’estate il sole tramonta tardi, alle 19 è ancora lassù in alto e ci riscalda così a lungo…

Ho sentito addirittura l’imitatore di Neri Marcorè, Maurizio Gasparri parlare alla Radio Uno del DPEF (dippieffe che????). Sarà stato il classico discorso fatto sotto l’ombrellone che serve per ripararsi dal sole, magari con una fetta di cocomero.

Per ultimo ho letto che un gruppo di 100/150 persone (la fonte è Gabriele Ismael, giornalista di Repubblica ivi presente) ieri sera non aveva niente di meglio da fare che rompere i coglioni a chi qualcosa da fare l’aveva e aveva appena finito di ascoltare un concerto. Al grido di “duce duce”, armati con spranghe e coltelli (cazzo nel ventesimo secolo almeno le armi chimiche), hanno compiuto il solito e vecchio atto squadrista. Tutto sommato è andata bene, 3 accoltellati ma uno non vale perché era il solito carabiniere (mestiere di merda eh? prima ti insultano eppoi ti chiedono di essere difesi…).

Insomma, l’estate fa caldo.

Stiamo a casa.

E accendiamo i climatizzatori.


Capitano Gert

1 commento:

K. ha detto...

Grandi Ragazzi!
Ora vi rimedio un pò di visitatori per questo blog...
Voi continuate a scrivere mi raccomando e a breve fatemi diventare un postatore ufficiale